iconArrowBackiconArrowBottomiconBasketiconBasket2iconBasketGastroiconBubbleSingleiconBubbleSpeechiconCalendariconCalendarCheckiconCheficonConciergeiconDestinationiconFacebookiconFavoritesiconFlowersiconGooglePlusiconHomeiconInstagramiconInvitationiconLabeliconLinkediniconListiconLockiconLogouticonLysRCiconMedalPlusiconNotesiconPinteresticonRefreshiconResaiconRoute1234iconSearchiconSettingiconShareiconTagiconToqueiconToqueDrawingiconTrashCaniconTwittericonUsericonViewListiconViewMapiconVillaiconWaiterDrawingiconWineDrawingiconXperience
A proposito di Relais & Châteaux
Scoprite i nostri ristoranti gastronomici e i nostri hotel di charme nel mondo
Scoprite tutti i nostri Chef
Chef Relais & Châteaux

André Jaeger

Chef Relais & Châteaux

André Jaeger
Fischerzunft
Membro Relais & Châteaux dal 1984
Rheinquai 8
CH-8200 Schaffhausen
Svizzera

HOTEL

TO BE DELETED - Rheinhotel Fischerzunft

6 camere: 295-360 CHF s.c.
4 suite: 460 CHF s.c.



RISTORANTE

Fischerzunft

Menù 95-195 CHF s.c. - Carta 56-78 CHF s.c.

Visionare i dettagli del ristorante




Terminologia: t. = tasse s.n.i= servizio non compreso s.i. = servizio compreso : t. = tasse - s.n.c = servizio non compreso - s.c = servizio compreso


LA STORIA DI UNO CHEF

“All’età di 10 anni sapevo già cosa sarei stato: chef in un ristorante di mia proprietà. Una specie di tendenza ereditaria, indubbiamente: la mia famiglia lavorava nel comparto alberghiero e nella ristorazione. Lungi dall’essere per me un peso, ciò divenne un motore e un motivo di fierezza, come dimostrato dal mio percorso. Dopo essermi diplomato presso la scuola alberghiera di Losanna, parto a imparare il mestiere nel Dorchester di Londra, nel Grand Hotel Eden di Lugano, più tardi nel Peninsula Hotel di Hong Kong, prima di raggiungere l’albergo di famiglia sito sulle sponde del Reno, in una bella struttura del XVII secolo. Ricco di tutti questi viaggi, mi lancio a una “nouvelle cuisine” venata di sapori e di tecniche asiatiche. Un esordio, ma sopratutto una linea di condotta. Al presente quella che fu l’antica sede della corporazione dei pescatori vede sfilare creazioni moderne, raffinate e leggere, e in parte volte verso l’Asia. Le mie creazioni, del mio albergo-ristorante. Il mio sogno è diventato realtà.”

LA TUA OPINIONE SU : IL VACHERIN FRIBOURGEOIS

Con appena dodici settimane, il vacherin fribourgeois è molle, fondente e cremoso. Ha un aroma fine e un grande equilibrio tra il dolce e il salato. Pur essendo ottimo così com’è, lo si può preparare in molti modi: in fondue, in raclette, in quiche, per aromatizzare delle salse, ecc. Nella stagione fredda ci piace offrire un tè caldo con del vacherin fribourgeois. Poco stagionato lo offriamo tiepido sotto forma di kataifi (pasta filata) sulla barbabietola, al fior di sale e col miele. Le patate lessate con la buccia si sposano a meraviglia con questo formaggio; un abbinamento forse un po’ banale, ma stupendo.

 

Relais & Châteaux
Scoprite perché prenotare con Relais & Châteaux offre un mondo di privilegi