iconActivityiconArrowBackiconArrowBottomiconBasketiconBasket2iconBasketGastroiconBubbleSingleiconBubbleSpeechiconCalendariconCalendarCheckiconCheficonConciergeiconDestinationexpandiconFacebookiconFavoritesiconFlowersiconGifticonGooglePlusiconHistoryiconHomeiconHoteliconHouseRCiconHouseRC2iconInstagramiconInvitationiconLabeliconLinkediniconListiconLockiconLogouticonLysRCiconLysRCLefticonLysRCRighticonMailiconMedalPlusiconMembersiconMobileiconMoodboardiconNewsletter iconNotesiconPhoneiconPieiconPinteresticonPresentationiconPressReleaseiconPrinticonQuotesiconRefreshiconResaiconRestauranticonRoute1234iconScreeniconSearchiconSettingiconShareiconTagiconToqueiconToqueDrawingiconTrashCaniconTwittericonUsericonViewListiconViewMapiconVillaiconWaiterDrawingiconWineDrawingiconXperience

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, l'utente accetta l'installazione (i) di cookie per misurare il pubblico del sito, la relativa frequentazione e la navigazione dell'utente, per proporre offerte in linea con gli interessi dell'utente e messaggi pubblicitari personalizzati e (ii) cookie di terzi la cui finalità è proporre video, pulsanti di condivisione e commenti dai social network.
Per saperne di più

Ingrandire la mappa

4 dimore
Messico

IL CANTO DEL MONDO

Tra tutti i paesi latinoamericani, il Messico è probabilmente quello che ha nutrito di più stereotipi l’immaginario del nostro mondo in cerca di esotismo. Sotto le languide palme di Veracruz, tra il blu dei Caraibi e i palazzi coloniali, come rifiutare quest’immersione nella storia? Cortés facendo bruciare le navi, gli Aztechi e i loro costumi, che andavano dalla palla messicana ai sacrifici umani, la misteriosa scomparsa dei Maya, che hanno lasciato soltanto dei templi inghiottiti dalle liane... E, più vicini ai nostri tempi, l’effimero imperatore Massimiliano, immortalato da Manet e vittima della sua folle fuga; Frida Kahlo, ispiratrice mondiale dell’arte al femminile, oppure quei pistoleros dai cappelli a larghe tese che attaccavano i treni blindati per la buona causa della Rivoluzione.

Cuernavaca, Tampico, Sierra Madre, Yucatán: altrettanti punti di riferimento immaginari da situare in una geografia molto reale! Ieri territorio di caccia di D. H. Lawrence, Graham Greene o Malcolm Lowry, scrittori dalla sensibilità esacerbata; oggi destinazione di viaggiatori in cerca di bellezza e civiltà che vi trovano un millefoglie unico: maschere millenarie d’oro e di giada, voladores totonachi che sfidano la morte in cima al loro palo, mariachi che raccontano suonando la chitarra quanto accade nella vita. «Così vicino agli Stati Uniti e così lontano da Dio» si lamentava Porfirio Díaz. Non si è tenuti a sottoscrivere quanto afferma il dittatore ma bisogna pur riconoscere che il Messico gode di una posizione unica.


4 dimore trovate

Relais & Châteaux
Scoprite perché prenotare con Relais & Châteaux offre un mondo di privilegi