iconActivityiconArrowBackiconArrowBottomiconBasketiconBasket2iconBasketGastroPlan de travail 1iconBubbleSingleiconBubbleSpeechiconCalendarcalendar iconCalendarCheckiconCheficonConciergeiconDelete iconDestinationexpandiconFacebookiconFavoritesiconFlowersiconGifticonGooglePlusiconHelp iconHistoryiconHomeiconHoteliconHouseRCiconHouseRC2iconInstagramiconInvitationiconLabeliconLinkediniconListiconLockiconLogouticonLysRCiconLysRCLefticonLysRCRighticonMailiconMedalPlusiconMembersiconMobileiconMoodboardiconNewsletter iconNotesiconPhoneiconPieiconPinteresticonPresentationiconPressReleaseiconPrinticonQuotesiconRefreshiconResaiconRestauranticonRoute1234iconScreeniconSearchiconSettingiconShareiconTagiconToqueiconToqueDrawingiconTrashCaniconTwittericonUsericonViewListiconViewMapiconVillaiconWaiterDrawingiconWineDrawingiconXperienceicon-flag_ch icon-flag_fr icon-flag_it gift icon-gift_calendar checkmark equalizer2 Plan de travail 2Plan de travail 1icon-gift_enveloppeback-in-timeyjhjghicon-gift_help credit-card icon-gift_phone icon-gift_shop icon-gift_sphere truck user icon-gift_zoom

Proseguendo la navigazione sul nostro sito, l'utente accetta l'installazione (i) di cookie per misurare il pubblico del sito, la relativa frequentazione e la navigazione dell'utente, per proporre offerte in linea con gli interessi dell'utente e messaggi pubblicitari personalizzati e (ii) cookie di terzi la cui finalità è proporre video, pulsanti di condivisione e commenti dai social network.
Per saperne di più

Ingrandire la mappa

11 dimore
Paris

LA POESIA URBANA

Ogni sera, la più famosa delle parigine indossa l’abito di paillettes per far brillare la città della luce: a ogni ora, fino a quelle piccole, la Torre Eiffel illumina la notte con un bagliore maestoso. «Oh Parigi, chi non abbia ascoltato i tuoi sussurri, tra la mezzanotte e le due del mattino, non sa ancora niente della tua vera poesia…», scriveva Honoré de Balzac. Alle ore piccole si scopre la linea elegante dei suoi viali orlati di platani, il ponte des Arts attraversando la Senna, la maestosa vetrata del Grand Palais, gli hôtel particulier cinti da giardini fioriti. I mercati aprono i loro banchi traboccanti di ortaggi di stagione che riforniranno sia i grandi ristoranti sia i bristrò e i ristorantini di quartiere dove i parigini amano fare colazione. Parigi, città glamorosa e chic, intellettuale, gastronomica, colta, artista… Nelle sue piazze ombreggiate e nelle sue stradine lastricate riecheggiano le conversazioni dei suoi caffè. Cuori battenti della capitale che ne hanno scandito il paesaggio, sono stati nel tempo saloni filosofici, antri letterari, crogioli di nuove idee.

Il segreto di Parigi è saper rinascere. È stata la Lutezia galla, la città medioevale, la Parigi della Rivoluzione. Più tardi, la città riprogettata da Haussmann nel XIX secolo, con la sua armonia architettonica e i monumenti ereditati dall’Esposizione universale del 1900. Oggi, la città reinventa i quartieri delle antiche cantine di Bercy, La Villette e le Halles, preservando tutto ciò che ne comporta il fascino: i loro canali, le loro isole, i vigneti ai piedi della basilica del Sacro Cuore, le Arene, i cimiteri dove riposano coloro che le hanno dato una parte di se stessi, Chopin, Modigliani, Molière, Jim Morrison…


11 dimore trovate