iconArrowBackiconArrowBottomiconBasketiconBasket2iconBasketGastroiconBubbleSingleiconBubbleSpeechiconCalendariconCalendarCheckiconCheficonConciergeiconDestinationiconFacebookiconFavoritesiconFlowersiconGooglePlusiconHomeiconInstagramiconInvitationiconLabeliconLinkediniconListiconLockiconLogouticonLysRCiconMedalPlusiconNotesiconPinteresticonRefreshiconResaiconRoute1234iconSearchiconSettingiconShareiconTagiconToqueiconToqueDrawingiconTrashCaniconTwittericonUsericonViewListiconViewMapiconVillaiconWaiterDrawingiconWineDrawingiconXperience
A proposito di Relais & Châteaux
Scoprite i nostri ristoranti gastronomici e i nostri hotel di charme nel mondo
Scoprite tutti i nostri Chef
Chef Relais & Châteaux

Jean Sulpice

Chef Relais & Châteaux

Jean Sulpice
Restaurant Jean Sulpice
Membro Relais & Châteaux dal 2013
Entrée Station
73440 Val Thorens
Francia

RISTORANTE

Restaurant Jean Sulpice

Menù 67, 115 et 140 EUR s.c. - Carta 70-150 EUR s.c.

Visionare i dettagli del ristorante




Terminologia: t. = tasse s.n.i= servizio non compreso s.i. = servizio compreso : t. = tasse - s.n.c = servizio non compreso - s.c = servizio compreso


LA STORIA DI UNO CHEF

“La Savoia… Nato a Aix-les-Bains, è stata questa regione a costruirmi. A cominciare dai suoi uomini, come ad esempio Marcel Rivolli, mio nonno. Di mestiere albergatore, aveva l’abitudine di condividere con noi un pranzo di famiglia o una grande tavolata ogni domenica e tutti i giorni di festa. Più che sufficiente per risvegliare il mio gusto. Dopo di che la pratica e l’insegnamento. Questo lo devo al chef Marc Veyrat, che raggiungo nel 1997 come apprendista per poi finire secondo in cucina. Nel 2002, insieme a mia moglie Magali, mi stabilisco al Restaurant L’Oxalys, il più alto d’Europa. Sito a più di 2300 m. di altitudine, mi procura un ambiente in perfetta armonia con me stesso. Montanaro e sportivo, amo allontanarmi dai sentieri frequentati, restare il più vicino possibile alla natura. La mia cucina segue, istintiva, audace, equilibrata, senza sbruffonerie, i prodotti della Savoia, sempre all’ascolto delle sue tradizioni. Sono tutt’essi valori e sapori che a mia volta trasmetto al mio piccolo e ai suoi compagni nel cucinare i pranzi dell’asilo nido di Val Thorens. Un circolo che riporta al punto di partenza.”

I FORMAGGI D’ALPEGGIO - COME LI SERVITE?

Mi sono divertito a creare una mousse di Beaufort cosparsa di erbe di montagna, coulis di barbabietola e noci di Grenoble per proporre ai miei clienti un’alternativa al tagliere di formaggi. Il mio scopo era esaltare il sapore di questo formaggio giocando sulla sua consistenza e puntando sulla leggerezza, rispettandone nel contempo il sapore. Volevo ritrovare lo spirito dell’alpeggio.

I FORMAGGI D’ALPEGGIO - DOVE VI RIFORNITE?

Nei sapori di questi formaggi ritroviamo un vero e proprio know how. Mi procuro i miei formaggi presso produttori che hanno un know how unico in questo campo, come ad esempio Gaël Machet per il Beaufort o Philippe Ginollin per, tra gli altri, il vacherin. Amo valorizzare il loro lavoro poiché essi sono i garanti della regione savoiarda che ho particolarmente a cuore.

Relais & Châteaux
Scoprite perché prenotare con Relais & Châteaux offre un mondo di privilegi