Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Restaurant Schwarzwaldstube.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux in campagna. Germania,Baiersbronn

Harald Wohlfahrt

Chef
Restaurant Schwarzwaldstube Baiersbronn D-72270

La mia collaborazione con i grandi chef Alain Chapel ed Eckart Witzigmann mi ha colpito enormemente all’inizio del mio percorso. Mi sono sforzato di integrare questa impressione elaborando la mia firma e il mio stile personale. Sono particolarmente felice che sia apprezzato da persone competenti, ma anche dai clienti collaudati.
Sono inoltre fiero di aver formato nella mia cucina più di 30 cuochi attualmente premiati.

All’epoca, quando è iniziato tutto al ristorante Schwarzwaldstube, ero nel posto giusto al momento giusto.
Nel 1978, ero sotto-chef dello chef dell’epoca, Wolfgang Staudenmeier, che ha lasciato la dimora 2 anni dopo. Avevo acquisito il mio diploma universitario durante quel periodo e fatto uno stage da Alain Chapel. Willi Finkbeiner, all’epoca padrone dell’hotel Traube Tonbach, mi ha proposto un posto come chef, una fiducia incredibile! Mi sono sforzato di essere all’altezza di questa fiducia.

Lascio ai professionisti il compito di descrivere la mia cucina. Una cosa fondamentale per me: ogni buona cucina inizia sempre usando il migliore prodotto possibile.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
Indipendentemente dalla qualità delle pietanza, la visita ad alcuni ristoranti di Hong Kong. Non ho mai visto altrove una gastronomia e un’ospitalità così rituale e intrisa di spiritualità quanto quella. Ciò che rende l’esperienza straordinaria di un pasto estremamente buono non è legato semplicemente legato al cibo e al pasto.

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Anche se un cuoco amatoriale non dovrebbe cercare di fare a tutti i costi ciò che fanno i grandi, allenarsi, sempre e comunque, resta la regola assoluta. Senza tuttavia cucinare le ricette alla lettera senza spirito critico. Leggendo la ricetta si deve sentire sulla lingua come è composto il piatto e che gusto potrebbe avere. Un'altra regola per i cuochi amatoriali come per i professionisti: non cucinare per ambizione, perché si sente assaggiando. Ma per il piacere di far piacere agli altri.


Restaurant

Ottenete le disponibilità on line per una cena o un pranzo

Prenoti il Suo tavolo