Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.

Beneficiario di un regalo CRÉATION? Beneficiario di un forfait LYS?

Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Maison Pic.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux e hotel in città. Francia,Valence

Anne-Sophie Pic

Chef
Maison Pic Valence 26000

Ho iniziato facendo una scuola di commercio internazionale per viaggiare e rafforzare la mia personalità, rifiutando un destino apparentemente evidente. Ma ho passato la mia infanzia in cucina. Dopo aver fatto vari tentativi in altri campi, soprattutto lusso e artigianato, ho deciso, nel 1992 di tornare in cucina per istruirmi.

Mio padre ha sempre desiderato che riprendessi un giorno le redini della casa. Ero cosciente che succedere a mio nonno e a mio padre, due monumenti della gastronomia, non sarebbe stato facile.

Nel 1998 assieme a mio marito, abbiamo ripreso la direzione del Pic dopo la partenza di mio fratello. Nel 2001, il Pudlo France mi ha eletto chef dell’anno. Questo primo riconoscimento da parte di una guida culinaria fu molto importante per la mia carriera. Nel 2007, ho avuto la consacrazione grazie alla terza stella Michelin.

La mia cucina, la definirei semplice e raffinata. Do una grande importanza alla precisione del gusto.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
La prelibata torta ai porcini di Michel Bras, qualche anno fa.

L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
Patito di rugby, mio padre mi ha trasmesso la sua passione. Durante l’ultima coppa del mondo, ho seguito con entusiasmo la nascita della « chabalmania », orgogliosa degli exploit di questo valenziano che il mondo scopriva. In un batter d’occhio, avevo fatto ricamare un grembiule da cucina con il suo nome e il nostro logo attendendo che venisse a visitarci per regalarglielo.
Fino al giorno in cui, durante una visita imprevista, mio marito lo ha discretamente accompagnato in cucina. Io non l’avevo visto passare. Mi chiedevo chi fosse questo cameriere che mi faceva ombra più del solito! Solo alzando gli occhi ho riconosciuto Sébastien Chabal: con mia grande sorpresa, il nostro campione nazionale stava per andare in sala con un piatto in mano…

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Alzarsi presto il sabato mattina per fare la spesa e la domenica mattina per essere pronti e puntuali.

Il mio blog “Anne Sophie Pic”


Pour l’été, voici ma recette de la vraie ratatouille maison, confite au four, simple et délicieuse. - C'è 5 giorni
A déguster froide, seule ou en accompagnement d’un poisson, comme le lieu ou le cabillaud. Mon secret : je coupe les légumes en petits morceaux et je ferme bien le couvercle de la cocotte pendant la cuisson pour que l’humidité reste [ … ]Lire la suite de cet article »

Le 7, mon bistrot chic à l’ombre des tilleuls. - il 12 Set 2014
Le 7 est un lieu très important pour moi. Ouvert toute l’année, dans un décor plein d’humour et qui reprend les codes de la Nationale 7, l’itinéraire des gastronomades d’hier, il représente la cuisine dans ce qu’elle a de plus [ … ]Lire la suite de cet article »

La dernière de mes sauces froides, la vierge de légumes, une sauce légère pour accompagner des poissons, comme le rouget. - il 8 Set 2014
Détaillez une tomate, ¼ de poivron rouge, ¼ de poivron vert, ¼ de poivron jaune, ½ oignon ciselé et ½ fenouil en petits dés. Mélangez-les puis ajoutez 50g de vinaigre balsamique blanc, 100g d’huile d’olive, un peu de coriandre hachée [ … ]Lire la suite de cet article »


Restaurant

Ottenete le disponibilità on line per una cena o un pranzo

Prenoti il Suo tavolo

Hotel
Scegliere una data



Centro prenotazioni (Stati Uniti)

1 800 735 2478

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui