Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Restaurant Mirazur.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux sul mare. Francia,Menton

Mauro Colagreco

Chef
Restaurant Mirazur Menton 06500

Italo-argentino d’origine, Mauro Colagreco è lo Chef-Padrone del ristorante Mirazur, che si trova a Menton, snella Costa Azzurra. Inizia la sua formazione presso la scuola Gato Dumas, a Buenos Aires, dove ha anche lavorato in alcuni dei ristoranti più rinomati della città, tra cui Catalinas, Rey Castro, Mariani e Azul Profundo.

Nel 2001 il giovane chef appena uscito da scuola alza il volo verso il paese della gastronomia. Mauro Colagreco va quindi in Francia e fa il suo primo stage da Bernard Loiseau, dove rimane come secondo capopartita fino alla sua morte nel 2003. Lavora poi a Parigi come sottocapo cuoco da Alain Passard a l'Arpège, secondo capopartita da Alain Ducasse prezzo l'Hotel Plaza Athénée, e successivamente rimane un anno presso il Grand Véfour. Nel 2006, Mauro Colagreco si stabilisce a Menton in un edificio degli anni 50, il Mirazur, con una vista panoramica sul Mediterraneo. Poco più di sei mesi dopo l’apertura, Mauro Colagreco viene premiato come «Rivelazione dell'anno», una nuova categoria della guida Gault Millau per riconoscere i suoi meriti. Dopo di che, in meno di un anno, ottiene la sua prima stella Michelin. Nel 2009, Mirazur diventa ufficialmente uno dei miglori ristoranti al mondo, secondo la lista S.Pellegrino dei 50Th Best Restaurant. In quello stesso anno, Mauro Colagreco viene anche nominato «Cuoco dell'anno» dalle prestigiosa guida Gault & Millau ed è quindi il primo chef non francese a ricevere il titolo. Nel 2010, Mirazur ottiene 4 toques Gault & Millau e nel febbraio 2012, Mauro Colagreco riceve la sua seconda stella Michelin, occupa il posto numero 24 nella lista S.Pellegrino dei 50Th Best Restaurant, viene nominato Chevalier des arts et des lettres e diventa Grand Chef Relais & Châteaux.


Qual è stata la sua più grande emozione gastronomica?
Mangiare da mia nonna Amalia, è stata lei a farmi amare la cucina.

L'incidente di cucina più divertente che le sia mai capitato?
Il giorno che ho dimenticato nella cella frigorifera un secchio d'acqua con delle alghe messe a dissalare. Qualche giorno dopo, piuttosto innervosito, le ho ritrovate e quando ho guardato nel secchio ho notato che l'acqua aveva preso il colore rosa delle alghe. Allora mi sono detto assaggiamola. Ed è stato così che ho scoperto l'acqua di dulse (dal nome dell'alga), que ho utilizzato per parecchio tempo in uno dei piatti classici del Mirazur.

Il suo miglior consiglio ai cuochi in erba?
Di non montarsi la testa


Restaurant

Ottenete le disponibilità on line per una cena o un pranzo

Prenoti il Suo tavolo