Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Auberge du Lion d’Or.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux in un borgo. Svizzera,Cologny

Thomas Byrne et Gilles Dupont

Chef
Auberge du Lion d’Or Cologny CH-1223

Gilles Dupont : Sono nato nel 1965 ad Annecy a 40 km da Ginevra. La mia prima esperienza in cucina fu uno stage per guadagnare pochi spicci. Ho completato gli studi al liceo alberghiero di Bonneville prima di perfezionare le mie conoscenze al Westminster Catering College. Ho poi avuto l’occasione di lavorare da Marc Veyrat all’Eridan, all’Hilton di Londra e al Queen Elisabeth di Montreal.

E’ al ristorante il Cygne dell’Hilton di Ginevra che sono diventato per la prima volta chef di cucina. Il ristorante al mio arrivo ha ottenuto due stelle nel 1990. Sono quindi diventato chef esecutivo dell’Hotel du Rhône per i suoi due ristoranti e per il ristorante Neptune per il quale ho ottenuto altre due stelle.

È nel 1996 che sono diventato il mio capo grazie all’Auberge du Lion d’Or a Coligny. Questa dimora mi aveva segnato: avevo lavorato come cameriere in cucina nel 1974 !

È là che pratico la mia cucina attuale, ispirata a tutte le esperienze e agli stage presso i più grandi come Jacques Le Divellec nell’omonimo ristorante, Joël Robuchon al Jamin o ancora all’Oasis a Bruxelles.

Thomas Byrne: Nato a Dublino, ho lasciato la mia città natale a 19 anni, dopo l’apprendistato per andare a Londra al Westminster Catering College.

Cominciando dal gradino più basso, ho imparato il mestiere in dimore rinomate come l’Intercontinental di Londra e di Amburgo.

Nel 1977 raggiungo l’Intercontinental di Ginevra dove faccio carriera fino a diventare lo chef del ristorante francese « Les Continents ». È là che ho conosciuto Gilles Dupont che divenne poi lo chef esecutivo di tutti i ristoranti dell’hotel.
Dopo vari anni di collaborazione, nel 1996, ho deciso di partire assieme a Gilles Dupont per riprendere in mano l’Auberge du Lion d’Or a Coligny.

Nel corso degli anni ho avuto il privilegio di perfezionare la mia tecnica con stage nei ristoranti più straordinari come il Taillevent a Parigi, la Mère Blanc a Vonnas, Vergé a Mougins, l’Auberge de l’Ill dei fratelli Haeberlin a Illhaeusern, Bocuse a Lione, senza dimenticare Loiseau a Saulieu!


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
Gilles Dupont: Al ristorante « Quinta » a Rio de Janeiro dove ho mangiato la migliore aragosta, verdure coltivate sul posto e un miracolo creato dall’unione dei prodotti locali!

Thomas Byrne: La prima volta che ho mangiato da Girardet e da Bocuse!

L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
Gilles Dupont: Aver mandato in sala una supreme di fagiano in crosta senza il fagiano! Immaginate la faccia del maître d’hôtel che ha scoperto davanti ai clienti la pasta tristemente vuota!

Thomas Byrne: Stavo preparando un buffet di dessert per i bambini presso alcuni clienti e i miei occhiali sono caduti nella fondue al cioccolato! I bambini hanno riso molto e questi clienti mi hanno regalato degli occhiali magnetici che si attaccano davanti per restare sempre al collo!

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Gilles Dupont: Soprattutto non avere paure e seguire le proprie intuizioni. Tutto ciò che si fa con amore è buono !!!

Thomas Byrne: Avere voglia, fare cose semplici, utilizzando prodotti buoni. La migliore cucina è quella che si realizza quando si ha davvero voglia!