Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Restaurant Gill.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux in città. Francia,Rouen

Gilles Tournadre

Chef
Restaurant Gill Rouen 76000

Ero destinato a diventare chef : figlio e nipote di pasticceri, ero già abituato al rigore della pasticceria. La cucina era quasi più facile…

Da piccolo, già appassionato, non mi sarei mai, per nulla al mondo, perso la trasmissione di cucina culto per l’epoca : quella di Raymond Oliver e di Catherine Langeais. Un regalo quotidiano !

A 16 anni sono entrato a Couronne a Rouen, l’istituto della Piazza del Vieux Marché. Ci ho passato 3 anni di apprendistato « à la dure » poi ho iniziato un giro della Francia per completare la mia formazione che ho terminato con un posto di chef al castello di Audrieu nel Calvados. Nel 1984, mi sono trasferito nella mia città natale. Ho aperto un piccolo ristorante in rue de Saint Nicolas, proprio ai piedi della cattedrale. Assieme a mia moglie Sylvie, abbiamo deciso di ingrandirci e di spostarci sulle rive del fiume, dove assieme alla nostra fedele equipe diamo il meglio di noi di fronte alla Senna.

Riassumerei la mia cucina in due tratti essenziali : freschezza e rispetto del prodotto.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
Negli anni 80, una cena al Negresco a Nizza, quando Jacques Maximin ne era lo chef. Ho assaggiato il primo salmone all’unilaterale all’olio d’oliva.

L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
Negli anni 70, ero comì nelle cucine de L’Auberge des Templiers ai Bézards. Durante una conversazione con Madame Dépée, all’improvviso ho dovuto abbassarmi i pantaloni davanti a lei perché due api stavano per pungermi.

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Andare al mercato, vedere, scegliere i prodotti e cucinarli il più semplicemente possibile.


Restaurant

Ottenete le disponibilità on line per una cena o un pranzo

Prenoti il Suo tavolo