Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.

Beneficiario di un regalo CRÉATION? Beneficiario di un forfait LYS?

Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Don Alfonso 1890.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux e hotel in un borgo. Italia,S. Agata Sui Due Golfi

Alfonso et Ernesto Iaccarino

Chef
Don Alfonso 1890 S. Agata Sui Due Golfi I-80064

Provengo, con mia moglie Livia, da una famiglia di albergatori che fanno questo lavoro da quattro generazioni. Dopo la scuola alberghiera a Stresa, abbiamo voluto aprire un ristorante nostro, cosa che ha provocato una forte contestazione da parte della mia famiglia.
Per dieci anni, in questo clima abbiamo gestito sia l’hotel che il ristorante prima di dedicarci esclusivamente al Don Alfonso 1890.

Abbiamo viaggiato, studiato i costumi, l’alimentazione, le vigne, i mercati di frutta, di carne, di pesce, proprio lì dove ferve la vita dei popoli.

Poi, abbiamo creato la nostra impresa agricola”Le Peracciole”, divenuta poi parte integrante del ristorante.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
Con Livia, a La Tour d’Argent 35 anni fa. Eravamo in compagnia di un famoso scrittore francese e restammo sedotti dall’atmosfera, lo charme, l’accoglienza e l’attenzione ai più piccoli dettagli. Claude Terrail per me, è stato un maestro di vita e di stile.


L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
15 anni fa, la vigilia di Natale, Luigi, il nostro pescivendolo, ci regalò 7 kg di anguille vive. Erano in una bacinella piena d’acqua. Noi eravamo tutti molto impegnati in cucina e nessuno si accorse che una delle anguille era scappata dalla bacinella arrivando nella sala da pranzo…
Nel ristorante c’era tantissima gente, tutti i clienti scioccati salì sui tavoli. Quando il maitre dell’hotel mi informò di quanto stava accadendo, uscii dalla cucina e con l’aiuto dei miei collaboratori, riuscimmo a riacchiappare l’anguilla e cucinarla come vuole la tradizione: grigliata! La servimmo poi ai nostri clienti che rimasero incantati dalla tenerezza della sua carne…

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Osservare il territorio, i prodotti di stagione e agire rispettandoli.


Hotel
Scegliere una data



Centro prenotazioni (Stati Uniti)

1 800 735 2478

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui