Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Daniel.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux in città. Stati Uniti,New York

Daniel Boulud

Chef
Daniel New York 10065

Nato alla periferia di Lione, sono stato formato, prima di arrivare a New York nel 1980, dai migliori chef francesi, di cui molti avevano delle dimore Relais & Châteaux. Preparo una cucina francese contemporanea, che metta avanti a tutto le stagioni, pur apprezzando ciò che il mondo può fornire : l’Italia, il Giappone e la Spagna ad esempio. Adoro il lato rustico della cucina italiana, la creatività della Spagna e l’eleganza del Giappone e, naturalmente, in quanto francese, ritengo che la cucina francese e la sua tradizioni siano leggermente superiori!

Per rilassarmi qui a New York, vado a cinema, gioco a golf e cerco di trovare il tempo per vedere i miei amici. Quello che amo, per schiarirmi le idee, sono i viaggi, ma sempre senza lasciare New York. Qui posso gustare tutte le cucine del mondo, arricchendo il mio approccio alla cucina. Adoro anche la cucina americana che, mi preme sottolineare, è soprattutto una cucina che si nutre di passione. Gli chef americani hanno delle storie talmente variegate, che non c’è un’unica tradizione.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
L’anno scorso, ai 60 anni del mio migliore amico, sono andato in Nuova Zelanda, in aereo. Per incontrarci, abbiamo impiegato 24 ore. Siamo rimasti insieme tre giorni e siamo rientrati.
Ne valeva, però la pena : abbiamo cucinato gli scampi più sensazionali degli abissi, grigliati sul fuoco, seguite da una coscia di agnello arrostito, il tutto accompagnato da vini fantastici. Un pasto semplice e modesto ma delizioso.

L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
Una volta a Halloween, un giochellerone è venuto al ristorante vestito come un enorme gorilla. È entrato nel ristorante in costume. Abbiamo un po’ esitato a servirlo, ma alla fine lo abbiamo fatto e, dopo l’antipasto, è andato a casa a cambiarsi.

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Cercate di cucinare una pietanza in un unico tegame: un pot-au-feu, delle verdure, un arrosto, un piatto che contenga tutti gli ingredienti di un pasto. È così che cucino la domenica.


Restaurant

Ottenete le disponibilità on line per una cena o un pranzo

Prenoti il Suo tavolo