Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Blackberry Farm.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux e hotel in montagna. Stati Uniti,Walland

Joseph Lenn

Chef
Blackberry Farm Walland 37886

Un bambino delle terre dello stato del Tennessee. Ecco cosa sono. E a loro devo tutto. Una prima esperienza in una macelleria della mia città natale di Knoxville che mi ha avvicinato alla cucina. Una formazione decisiva per quanto riguarda la creatività, al fianco di Sean Brock, per l’apertura a Nashville dell’Hermitage Hotel. E, più di tutto, Blackberry Farm…
Un primo stage mi aveva aperto gli occhi su questa Maison. Che impegno personale verso gli ospiti! È così che è nata in me la voglia di lavorare lì. All’inizio ero chef de partie, ho fatto un passo alla volta fino ad arrivare a diventare Grand Chef Relais & Châteaux, imparando ogni giorno qualcosa in più di questo territorio, dei suoi contadini, dei loro prodotti … sono questi ultimi oggi guidano le mie creazioni. Pesci, carni, verdure e frutta delle fattorie vicine danno il tempo a una cucina di stagione, viva, espressiva, calorosa, sincera … Lo spirito di questo che è il mio "paese".


Qual è stata la sua più grande emozione gastronomica?
Un pasto servito alla James Beard House di New York, in presenza dei miei genitori. Uno dei piatti creati mi era stato ispirato da mia madre. Un grande momento. Così come l’arrivo alla Blackberry Farm del Grand Chef svizzero André Jaeger, e i suoi complimenti.

L’incidente in cucina più divertente a cui ha assistito?
Senza dubbio all’Hermitage Hotel di Nashville dove lo chef si divertiva a spaventare le sue equipe nascondendo qua e là un serpente finto. Ho riso molto della paura degli altri. Detto questo, devo ammetterlo, ci sono cascato anche io.

Il suo miglior consiglio per i cuochi della domenica?
Rimanere umili, lavorare duramente, essere attenti al benché minimo dettaglio. Ma soprattutto non fermarsi mai: si può sempre fare meglio.


Hotel
Scegliere una data



Centro prenotazioni (Stati Uniti)

1 800 735 2478

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui