Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Michel Trama.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux e hotel in un borgo. Francia,Puymirol

Michel Trama

Chef
Michel Trama Puymirol 47270

Facevo degli studi di psico-sociologia, che non ho mai completato. Sono diventato sub al Club Méd dove ho guadagnato i primi soldini. Ho incontrato Maryse, che è diventata mia moglie e la mia guida.

Dopo aver debuttato nella ristorazione, come cameriere in una pizzeria, ho preso la strada della cucina a 28 anni. Ho preso una bettola a Parigi, a rue Mouffetard, nel 1974 assieme a uno chef. Una mattina quest’ultimo non è venuto a lavorare. Ho dovuto mettermi in cucina: è diventata una sfida e una passione da allora.

Ho imparato tutto ciò che so dai libri, soprattutto da « la Cuisine Gourmande » di Michel Guérard e dall’Escoffier.
Ho accumulato stelle, tocchi e candidature come chef dell’anno con golosità, senza mai stancarmi della cucina, né della creazione.


Qual è stata la Vostra più grande emozione gastronomica?
Alla fine del 1978, una cena da Bernard Loiseau a Saulieu: avevo 31 anni ed era la prima volta che mangiavo in un grande ristorante. Fu sbalorditivo!

L'incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
La lacrima al cioccolato creata a Puymirol, assieme a Michel Belin, cioccolatiere ad Albi. Il macchinario è lo stesso utilizzato per la marquise al cioccolato di Michel Guérard… se non fosse che avevo sbagliato! Per recuperare ho messo del liquido. Un’eresia …
2/ Delle fette di ananas molto sottili che ho messo al forno e poi dimenticato. Da questo errore sono nate le famose « cristalline » di frutta e verdura – fragili come il vetro.

Il consiglio per i cuochi della domenica?
Un solo motto: "La semplicità dell’eccellenza". Che sia un buon prodotto, un condimento giusto, una cottura esatta.


Hotel
Scegliere una data



Centro prenotazioni (Stati Uniti)

1 800 735 2478

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui