Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.

Beneficiario di un regalo CRÉATION? Beneficiario di un forfait LYS?

Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Stampare questa pagina inviare questa pagina a un amico

Il Luogo di Aimo e Nadia.

Ristorante di un Grand Chef Relais & Châteaux in città. Italia,Milano

Alessandro Negrini et Fabio Pisani

Chef
Il Luogo di Aimo e Nadia Milano 20147

Alessandro Negrini (classe 1978):
Fin da piccolo il cibo è stato un ingrediente della mia quotidianità, tra prati e alpeggi della Valtellina. La mia passione per la cucina si è affinata con il tempo, varcate le porte del Palace di Saint Moritz. Passare da un paesino in Valmalenco ad una brigata di 50 cuochi è stata una folgorazione!
Dall’Hotel Palace mio sono trasferito al Gallia Palace di Punta Ala prima di arrivare a Il Luogo di Aimo e Nadia, dove mi sono fermato per tre anni per poi continuare il mio percorso formativo: al Domaine de Châteauvieux a Ginevra e al ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Qui ho incontrato Fabio Pisani, da quel momento amico nella vita e compagno inseparabile nel lavoro. Nel 2005 sono tornato, insieme a Fabio, a Il Luogo di Aimo e Nadia con la voglia di intraprendere un progetto con Stefania Moroni per costruire il futuro della nuova generazione del Luogo.

Fabio Pisani (classe 1978):
A 14 anni mio zio, cuoco, mi ha portato nel suo ristorante in Francia, dove mi hanno colpito passione e professionalità. Da lì la determinazione a intraprendere questa strada.
Dopo il diploma ho lavorato in grandi maison europee: a Parigi al Grand Vefour, a Londra al Waterside Inn, al ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio. Nel 2005 sono approdato con Alessandro a Il Luogo di Aimo e Nadia, portando quella passione per il lavoro capace di trasmettere al cliente “i battiti del cuore” che metto in ogni piatto.

A Il Luogo di Aimo e Nadia, Alessandro ed io interpretiamo e riproponiamo in veste innovativa la ricca cultura della gastronomia italiana. Facciamo una cucina italiana e contemporanea, che ha una base solida, quella dei territori italiani. Il nostro è un approccio di grande rispetto dei sapori originari, con ricette che hanno come elemento centrale la valorizzazione di una specificità e la bontà degli ingredienti proposti in modo unico e ricco di richiami.


Qual è stata la vostra più grande emozione gastronomica?
Alessandro Negrini
Da giovanissimo, quando ho varcato con la mia valigia per la prima volta la soglia del Luogo mi sono ritrovato in cucina con Nadia che mi ha fatto assaggiare il sugo che stava preparando. In un attimo, con un gesto semplicissimo mi sono sentito parte di quella grande realtà.

Fabio Pisani
La prima volta che ho mangiato al Luogo di Aimo e Nadia: ho capito subito che quella era la cucina che volevo fare, avevo trovato la mia strada!

L’incidente in cucina più divertente a cui avete assistito?
Alessandro e Fabio
Un giovane cuoco non troppo 'brillate', quando gli è stato chiesto di andare a prendere 'il piccione', invece di andare in cella a prendere un piccione da cucinare, ha pensato di 'catturare' il povero piccione vivo che, ferito ad una zampa, si era fermato a riposare nel nostro cortile interno.

Il miglior consiglio per i cuochi dilettanti?
Alessandro Negrini
Essere sempre curiosi, non fermarsi mai. Noi siamo sempre alla ricerca, tutto parte dagli input che arrivano dalla quotidianità. Una cucina senza ricerca è ferma, ti devi rinnovare sempre ma con un tuo pensiero, una tua identità.

Fabio Pisani
Abbiamo la fortuna di vivere in un Paese che ci offre materie prime di ottima qualità, profumi, sapori, tecniche di lavorazione e ispirazioni infinite. Salvaguardiamo il nostro cedro, la nostra cicerchia, i nostri ceci … i giovani cuochi non dovrebbero mai dimenticare questo stile italiano.