Chiudere Close
Relais & Châteaux, è un mondo a parte, un mondo diverso. Un mondo accogliente, caloroso, gourmet, nel quale l'esigenza della migior qualità condivisa dai nostri affiliati si unisce alla passione per la loro struttura e per il territorio che l'accoglie.
Fermer fermer
L’arte di regalare Relais & Châteaux con i nostri Buoni e Cofanetti regalo CRÉATION. Per un week-end d’incanto in un ambiente eccezionale, un soggiorno fuori dal mondo o una cena gastronomica alla tavola di uno dei nostri Grands Chefs, più di 300 Maisons Relais & Châteaux accolgono le persone che avete scelto di coccolare, per un’esperienza indimenticabile.
Chiudere Close
Scoprite un vero giro del mondo della collezione Relais & Châteaux. Per qualsiasi occasione, qualunque sia la durata del vostro soggiorno, ogni Dimora vi offrirà il meglio della sua cultura e del suo territorio.
Il nostro canale TV
Guardate i nostri video tematici
 

 
Chiudere Close
Vivere un’esperienza Relais & Châteaux significa vivere nuove sensazioni. Ognuna delle nostre strutture offre la possibilità di esplorare una varietà di sensazioni incomparabili, dove la bellezza di un luogo, il calore dell’accoglienza e la qualità di una tavola si coniugano in modo perfetto. Profumi e sapori, paesaggi e colori trasformano ogni soggiorno in un momento raro e intenso.
Chiudere Close
Scoprite l’eccellente cucina proposta nelle nostre dimore: tradizionale o contemporanea, non manca mai di stupire con la sua incredibile creatività. Questa caratteristica d’eccellenza è riconosciuta in tutto il mondo, poichè i nostri Grands Chefs sono considerati il vertice della gastronomia più raffinata.

Italia

Venite dalle mie parti...

Centro prenotazioni (Stati Uniti)

1 800 735 2478

Indicate il codice : COSTANZO

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui

BMW

Partner ufficiale delle Routes du Bonheur

Scoprite
le Route
du Bonheur di...

Nino Di Costanzo
Vedere tutte le Routes du Bonheur

Grand Chef al Terme Manzi Hotel & Spa
La mia Route du Bonheur…sulle orme dei grandi viaggiatori del Grand Tour: un itinerario di fascino tra il Golfo di Napoli e la Costiera Amalfitana

Sono nato sull’Isola d’Ischia e ho cominciato a lavorare giovanissimo come cameriere in una pizzeria. La passione per la cucina è nata guardando mia madre e mia nonna ai fornelli: hanno sempre cercato i prodotti migliori per i loro piatti perpetuando le tradizionali ricette dell’isola. Questo spiega l’amore che nutro per questa terra: è un amore che va oltre il territorio e la genuinità dei suoi prodotti. E’ l’amore per la tradizione stessa, molto sentita dagli ischitani. Per molti anni, ho lavorato d’estate e viaggiato d’inverno. I viaggi sono stati un momento di grande riflessione. Per questo ho pensato ad un itinerario che ripercorre in chiave moderna alcune tappe del Grand Tour, il viaggio di formazione e crescita personale intrapreso dall’aristocrazia europea tra il ’600 e il ’700 e che vedeva nella Campania una tappa irrinunciabile.

Per regalarvi l’ispirazione, Relais & Châteaux vi propone le sue Routes du Bonheur : itinerari consigliati che potete adattare alle vostre esigenze e alle esperienze che desiderate vivere. I nostri consulenti sono a vostra disposizione per personalizzare il vostro percorso e per assistervi nell’effettuare una prenotazione presso una delle nostre dimore.
Esempio di soggiorno di 8 notti, a partire de 1886€*
* Prezzo minimo indicativo a persona, in base alla disponibilità, calcolato sulla base di una stanza doppia per due persone, che include il soggiorno, la colazione e la cena (in base al menù, bevande escluse) nelle dimore suggerite nell’itinerario.
Sarà vostra cura prenotare le attività sul posto e nei dintorni.

La mia Route du Bonheur
1a tappa: 2 giorni, 2 notti

Il San Pietro di Positano

Una superba posizione a strapiombo sul mare
Il San Pietro di Positano
Il San Pietro è tra gli alberghi più sorprendenti della Costiera Amalfitana. Tutte le sue camere hanno una terrazza privata con vista mare per un rapporto personalizzato con l’affascinante mare positanese. Un ascensore scende nella roccia per accedere alla spiaggia riservata dove uno yacht privato porta in escursione gratuitamente gli ospiti da maggio a settembre regalandogli il punto di vista più autorevole: quello dal mare. I due ristoranti, uno stellato e l’altro direttamente sul mare, sono l’espressione più genuina dell’alta tradizione culinaria di questo territorio. Alla Spa, raccolta e discreta, ci si mantiene in forma sotto un tipico limoneto amalfitano. Sebbene l’albergo abbia una storia relativamente recente, in esso vi si scorgono molti segni d’amore per la classicità, di cui il fondatore Carlino Cinque era grande estimatore. Tra essi ricordo la statua dell’ermafrodite pompeiano nel bagno di marmo rosa di una delle suite o la riproduzione, nell’ascensore della hall, dell’affresco della Primavera proveniente dalla Villa Arianna di Stabia. Vito Cinque, maître de maison, con il fratello Carlo e la madre Virginia, nipote del fondatore, accolgono gli ospiti con il calore che solo una dimora di grande fascino può riservare.

Nei pressi della dimora...

La vista degli dei

E’ sicuramente il percorso più spettacolare (ed il più famoso) di tutta la Costiera Amalfitana. Si parte da Praiano o da Agerola e si raggiunge Nocelle di Positano in circa 3 ore che regalano viste mozzafiato sulla Costa fino ai Faraglioni di Capri. Per comprendere a fondo il nome che gli è stato dato, il Sentiero degli Dei, bisogna percorrere per intero questo itinerario in cui gli strapiombi si alternano ad altissime pareti di roccia calcarea snodandosi in un paesaggio bucolico di grande suggestione. La sensazione che pervade di più è quella di essere sospesi nell’aria, più vicini al cielo che alla terra.

Amalfi e Ravello

Amalfi compare spesso nelle gouache illustrative del Grand Tour. Le tracce del suo passato di potenza marinara rimangono fortemente evocative. Gli Arsenali della Repubblica (usati come spazio museale espositivo) o la spettacolare Cattedrale con l’annesso Chiostro del Paradiso ne fanno una meta da visitare assolutamente. Consiglio una sosta alla Pasticceria Pansa -annoverata tra i Locali Storici d’Italia- dove è d’obbligo l’assaggio della “Delizia al Limone” in cui trovare tutto il profumo dell’agrume di cui la Costiera va fiera. Ravello, pochi chilometri più in alto, è una raffinata località rinomata per la meravigliosa bellezza dei suoi monumenti. Tra essi: il Duomo con il suo Museo, la centralissima Villa Rufolo, sede dei concerti del Ravello Festival, e la più ampia Villa Cimbrone col la celeberrima Terrazza dell’Infinito.

Sulla strada...

Visita a Pompei

Se si hanno almeno due ore a disposizione per la sosta, consiglio vivamente una visita agli scavi di Pompei, che Travel and Leisure inserisce nella classifica dei 20 siti archeologici più visitati al mondo. Tappa essenziale nel percorso del Grand Tour, quando erano stati da poco scoperte, gli scavi di Pompei offrono un potente fermo immagine della vita quotidiana nell’impero Romano del I secolo d.C. in cui i dettagli sono sorprendentemente vivi e attuali. Un sito unico, fragile e commovente. Sulla strada per Positano suggerisco una sosta golosa alla Cremeria Gabriele nel centro di Vico Equense: l’epica fama della coppa alle fragoline del Monte Faito o del suo gelato artigianale hanno da tempo varcato i confini del paese. A due passi c’è La Tradizione, perfetto per rinvigorire la dispensa con prodotti tipici campani accompagnando gli acquisti con degustazioni di formaggi e salumi di produzione propria.

Seguite i nostri consigli per prenotare il vostro itinerario. Contattate il nostro centro prenotazione :

1 800 735 2478

Indicate il codice : COSTANZO

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui

Revenir en haut de page
2a tappa: 2 giorni e 2 notti

Bellevue Syrene 1820

Un hotel di lusso, discreto ed accogliente, in uno dei luoghi più suggestivi al mondo
Bellevue Syrene 1820
Al Bellevue Syrene è rimasto inalterato lo spirito che permeava i visitatori illustri del Grand Tour quando, estasiasti, si affacciavano sullo spettacolo di uno dei golfi più decantati del pianeta. Del resto la posizione privilegiata dell’albergo, che si apre ad abbracciare il mare e il Vesuvio a strapiombo sulla costa, è senza pari. Il Bellevue combina ecletticamente vari stili, da un delicato moderno a un radioso classicheggiante che evoca le origini del sito (l’attuale villa sorge sulle fondamenta di una più vasta villa romana del II sec. a.C.; qui soggiornarono tra gli altri gli imperatori Augusto, Tiberio e Antonino Pio e lo scrittore Virgilio). L’esperienza di accoglienza diffusa per cui l’ospite non va incontro ad una reception ma il personale va incontro all’ospite, restituisce perfettamente l’idea di un servizio attento e con carattere. Una visita alla cantina, sapientemente ricavata da una cisterna romana è un’esperienza che suggerisco vivamente. L’elegante passeggiata d’ingresso, le camere ampie con vista sul mare, l’ottima cucina e una spa sofisticata ed elegante ne fanno un gioiello dell’ospitalità sorrentina.

Nei pressi della dimora...

L’incanto dell’intarsio

La produzione dell’ intarsio sorrentino raggiunse il massimo splendore nell’ Ottocento, ma le sue origini risalgono al XIV secolo. L’intarsio si è poi evoluto nella tarsia lignea, vera e propria forma artistica che consiste nel realizzare paesaggi o ritratti con l’ utilizzo di sottilissime sfoglie di legno di diverso colore alternate con sottili lamine di altri materiali (avorio, madreperla). Sono molti i negozi che propongono questa produzione ma per averne un’idea appropriata suggerisco una visita al bel Museo Correale di Terranova, un angolo discreto poco lontano dalle vie dello shopping. Una bella dimora nobiliare che oltre alle pregiate collezioni offre un meraviglioso giardino e una terrazza con panorama unico sul Golfo.

Sulla strada...

Relais & Chateaux Don Alfonso 1890, Sant’Agata sui due Golfi

Vera icona per gli appassionati gourmet, il Don Alfonso 1890 è un ristorante, ed ora anche relais, che trova i suoi interpreti in Alfonso ed Ernesto Iaccarino, perennemente alla ricerca della qualità, dell’arte, della storia e della cultura gastronomica. Da sempre scrive pagine importanti della gastronomia campana e si è fatto, negli anni, un appassionato divulgatore anche all’estero della alimentazione mediterranea. Il “Vesuvio di rigatoni”, grande classico della casa, è un piatto così bello e originale da sembrare una gouache del Settecento napoletano. La mattonella con i peperoncini che indica l’ “Ingresso degli Artisti” anticipa lo spettacolo della cucina che si apre anche sulla sala ristorante. La devozione della famiglia Iaccarino per la produzione agricola biologica è tutta manifesta nella tenuta Le Peracciole a Punta Campanella, di cui raccomando una visita così come raccomando i corsi di cucina che sono un’opportunità irripetibile per carpire i preziosi segreti della cucina mediterranea. Per prolungare la sosta questo Relais Gourmand offre anche camere ricche di comfort, raffinate e di design.

Don Alfonso 1890

Seguite i nostri consigli per prenotare il vostro itinerario. Contattate il nostro centro prenotazione :

1 800 735 2478

Indicate il codice : COSTANZO

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui

Revenir en haut de page
3a tappa: 2 giorni e 2 notti

Caesar Augustus

La leggenda azzurra
Caesar Augustus
Da sempre Capri ha esercitato un fascino profondo sui viaggiatori, attratti sull’isola dalla straordinaria bellezza della sua natura. Da qui Tiberio governò l’Impero. Qui nel XIX sec. giunsero copiosi i giovani viaggiatori del Grand Tour e gli artisti europei, cercandovi la giusta ispirazione. Il Caesar Augustus, nell’amena e tranquilla Anacapri, è una casa di raffinata e signorile eleganza, la cui vista su Capri e sul Golfo di Napoli rimane impressa nel cuore in modo indelebile. A conferire uno status ancora più autorevole a questo strepitoso panorama è il braccio proteso della statua dell’imperatore da cui l’albergo prende il nome, collocata sulla terrazza principale dal principe russo Bulhak, tra i primi proprietari della villa. Il gusto per il classicismo si respira un po’ ovunque nella dimora e il mobilio del Seicento o le antiche stampe del golfo e della città di Napoli ne esaltano il fascino storico. Le camere, luminosissime, sono un invito all’ozio mediterraneo, i saloni comuni sono una festa per i sensi e la piscina è un’esperienza quasi irreale che travalica i confini della quotidiana esistenza.

Nei pressi della dimora...

Il gusto svedese per il mediterraneo

Di sontuose residenze l’isola azzurra ne annovera tante, ma l’eremo del medico e scrittore svedese Axel Munthe, conosciuto come Villa San Michele è sicuramente tra le più affascinanti. Intanto il percorso che parte dalla piazzetta di Anacapri (via Capodimonte prima e via Axel Munthe dopo) è costellato da tanti negozietti tipici (tra essi suggerisco una sosta da Limoncello di Capri, su via Munthe, dove si produce - e si assaggia- il limoncello prodotto con i polposi limoni capresi). La villa prende il nome da una piccola cappella che sorgeva in epoca medioevale alla fine della Scala Fenicia. Il panorama, dominato dalla sfinge egizia, è indescrivibile. Il fascino ottocentesco (e romantico) degli ambienti accresce la seduzione del luogo. Sicuramente tra le tappe da tenere in agenda durante il soggiorno a Capri.

Seguite i nostri consigli per prenotare il vostro itinerario. Contattate il nostro centro prenotazione :

1 800 735 2478

Indicate il codice : COSTANZO

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui

Revenir en haut de page
4a tappa: 2 giorni e 2 notti

Terme Manzi Hotel & Spa

Le acque benefiche della sorgente del Gurgitello curavano già gli antichi romani
Terme Manzi Hotel & Spa
L’aspetto che per primo colpisce all’arrivo al Manzi è l’intreccio, quasi poetico, di stili architettonici che testimoniano le varie epoche e dominazioni che l’isola ha vissuto, da quella etrusca, a quella greco-romana, fino a quella borbonica. In questo amalgama di emozioni, l’ospite trova immediatamente e spontaneamente un’ambientazione serena e rilassante. Come l’ho trovata io, che considero questa casa un laboratorio creativo dove coniugare le tradizioni, a cui sono molto legato, con le innovazioni che mi affascinano. Le 2 stelle Michelin con cui mi hanno omaggiato per il ristorante Mosaico sono fortemente ispiratrici nel mio quotidiano. Casamicciola Terme, certamente tra i luoghi più tranquilli dell’isola, ai tempi del Grand Tour era méta dei viaggiatori francesi che venivano alla scoperta di Ischia. La famiglia Polito ha recuperato questo edificio storico per farne uno scrigno in cui racchiudere preziosi momenti di storia isolana. Sul punto più alto dell’albergo, la piscina panoramica è un invito ad abbracciare quella natura rigogliosa che regala ad Ischia la denominazione di isola verde. Sul punto più basso, un’altra piscina, quella alimentata dalla famosa fonte del Gurgitello completa l’essenza di questa realtà unica nel suo genere, che va fiera di una Spa di 1.600 mq tra le più belle e rinomate di tutta l’isola.

Nei pressi della dimora...

La Colombaia, residenza di Luchino Visconti

Visconti giunse a Ischia nella metà degli anni Quaranta, rimase rapito dalla bellezza dell’isola e vi acquistò “La Colombaia”, una bella villa bianca tra Lacco Ameno e Forio. Un “colpo di fulmine” per il regista che la fece ristrutturare e arredare con grande passione conferendole un’interessante impronta liberty. Oggi, in questa storica dimora ha sede un museo e un caffè letterario accanto alla Fondazione La Colombaia che diffonde la cultura della comunicazione e dello spettacolo e promuove la formazione e la specializzazione in queste arti. Nel bellissimo giardino, sotto una roccia, sono conservate le sue ceneri e quelle della sorella Uberta.

Il nettare degli dei della Casa D’Ambra

La viticoltura a Ischia ha origini millenarie: già sulla splendida coppa di Nestore (VIII sec.), ritrovata nella necropoli di San Montano a Lacco Ameno, si celebra il buon vino locale. La tecnica di coltivazione si richiama alla tradizione greca e differisce da quella etrusca delle zone interne della Campania. Nella casa vinicola di Andrea D’Ambra l’innovazione è vista come una ricerca nella tradizione, riscoprendo alcune pratiche degli antenati per rivisitarle adeguatamente. Una sosta nella sua tenuta Frassitelli, per degustare un buon bicchiere di Biancolella e godere del panorama mozzafiato è un must che raccomando senza esitazione.

Seguite i nostri consigli per prenotare il vostro itinerario. Contattate il nostro centro prenotazione :

1 800 735 2478

Indicate il codice : COSTANZO

Chiamate da un altro paese ? Cliccare qui

Testi : © Guides Gallimard